Decine di migliaia di ebook, quotidiani digitali e molto altro in accesso gratuito via Internet per gli utenti registrati. L’accesso potrà avvenire da computer o dispositivi mobili come smartphone, tablet ed e-reader a inchiostro elettronico. All’interno della biblioteca di Viale Castro Pretorio, gli utenti troveranno inoltre un’area dedicata alla consultazione dei contenuti MLOL
 


Attraverso il nuovo servizio, gli utenti registrati della biblioteca potranno prendere in prestito via Internet migliaia di ebook, quotidiani e moltissime altre risorse digitali. L’accesso potrà avvenire da computer o dispositivi mobili come smartphone, tablet ed e-reader a inchiostro elettronico.

Per Andrea De Pasquale, direttore della BNCR, “la scelta di offrire ai lettori della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma un nuovo servizio di prestito digitale attraverso la piattaforma MLOL fa parte della nostra missione di rendere sempre più accessibili le risorse digitali anche in vista della prossima applicazione del deposito obbligatorio della copia digitale degli editori italiani, raggiungere tutti gli utenti dentro e fuori gli spazi della Biblioteca senza limitazioni di orario e riuscire ad incrementare al massimo la lettura”.

Per Giulio Blasi, amministratore delegato di MLOL, “l’accordo con la BNCR è un passaggio importante per MLOL che ha certosinamente esteso e adattato i propri servizi alle biblioteche di ogni tipologia nel nostro paese e all’estero. La BNCR è un’istituzione che pone dei problemi nuovi e interessanti che è fondamentale gestire e risolvere per sviluppare un ecosistema della lettura digitale all’avanguardia nel nostro paese”.

La collezione comprenderà a regime:

•    circa 25.000 ebook dei maggiori editori italiani attraverso il servizio di prestito interbibliotecario digitale della rete MLOL: oltre al servizio per gli utenti della biblioteca, questo crea un meccanismo di cooperazione tra la BNCR e le migliaia di biblioteche italiane che offrono il servizio MLOL di prestito digitale;
•    un primo nucleo di ebook stranieri dei principali editori trade e accademici;
•    oltre 300.000 ebook open e nel pubblico dominio, tra cui oltre 30.000 provenienti dalle collezioni digitalizzate della BNCR;
•    oltre 6.600 quotidiani e periodici di interesse generale da 90 paesi del mondo, in 40 lingue diverse;
•    un’ampia selezione di contenuti digitali ad accesso aperto che include audiolibri, immagini, musica, mappe, spartiti musicali, video, contenuti per l’e-learning, banche dati, riviste scientifiche open access. La redazione MLOL filtra e cataloga in modo mirato per i propri utenti risorse ad accesso aperto da un bacino di oltre 150 milioni di risorse digitali ad accesso aperto in tutto il mondo. Ciò richiede un complesso lavoro di adattamento per la distribuzione in biblioteca.

All’interno della biblioteca di Viale Castro Pretorio, gli utenti troveranno inoltre un’area dedicata alla consultazione dei contenuti MLOL.


MLOL è una piattaforma di prestito digitale tutta italiana nata nel 2009 e diffusa oggi in oltre 5.000 biblioteche (pubbliche, accademiche, scolastiche) in Italia e all’estero (in Svizzera, Slovenia, Belgio, Spagna, Francia, Serbia, Giappone, Australia, Canada).

Nel 2016 gli utenti MLOL registrati hanno superato il mezzo milione (542.406) e hanno effettuato 6.626.734 prestiti di contenuti con una crescita del 38% rispetto all’anno precedente. MLOL offre la più grande aggregazione di ebook commerciali oggi disponibile per le biblioteche (circa 110.000 titoli di editori italiani e oltre 700.000 di editori stranieri).

Tra i progetti principali di MLOL per la promozione della lettura citiamo:

•    il servizio MLOL Scuola (http://scuola.medialibrary.it) che mira a fornire le 40.000 sedi scolastiche italiane di un servizio di prestito digitale in grado di superare l’atavica povertà di contenuti di questi istituti.
•    una campagna a favore della pubblicazione degli “open data” delle biblioteche (cataloghi, transazioni, ecc.) per sfruttare un ricchissimo giacimento di dati sulle abitudini di lettura degli italiani oggi analizzabili con i più nuovi strumenti di machine learning e correlati ai dati commerciali della distribuzione in modo da trasformare la lettura in biblioteca in una sorta di “termometro” della vita dei libri nel nostro paese.

Per maggiori informazioni:

•    Portale MLOL BNCR
http://bncrm.medialibrary.it
•    BNCR
bnc-rm.accoglienza@beniculturali.it
•    MLOL
info@medialibrary.it